Nascita del cinema e nascita del termine haute couture: Lumière e Worth per inaugurare il Novecento. Il matrimonio perfetto tra l’aspirazione tutta parigina di reinventare l’eleganza e l’invenzione delle immagini in movimento che le faranno da specchio e da testimone fedele, sono l’avvio della nostra storia che attraverso cent’anni di cambiamenti racconta per immagini le mode che cambiano, il costume che muta, la storia che rivoluziona i nostri modi di vivere, di pensare, di vestire. Moda francese, italiana, femminile, maschile: storie di grandi stilisti e le circostanze nelle quali sono nate le loro più clamorose invenzioni. Rivalità e competizioni, lusso e povertà, moda elitaria e moda popolare in una festosa carrellata lunga un secolo che testimonia i momenti più salienti di una evoluzione del vestire e del culto – sempre più diffuso – di rappresentare attraverso l’abito lo spirito del tempo. Musica, danze, canzoni, arti figurative e spezzoni di film, sono il filo conduttore di un percorso visivo che dalle scarpe alle calze, dallo smoking al tailleur, dai jeans agli stracci di lusso, ci cambierà e ci ricambierà dalla testa ai piedi in una corsa senza fine verso il sogno legittimo di vestire l’abito che sarà appunto “L’abito di Domani”.

VEDI ANCHE

ARCHIVIO